Introduzione all'ABC dei carri merci

Mitarbeitende von SBB Cargo begutachten einen Güterwagen

Anche se negli ultimi anni il numero si è ridotto, FFS Cargo continua comunque a disporre di 36 diversi tipi di carri merci. Di conseguenza non è affatto semplice mantenere una visione d’insieme, ad esempio per consigliare con competenza i clienti nella scelta del carro giusto. Nel corso di una manifestazione interna di perfezionamento organizzata da FFS Cargo nella stazione merci di Basilea, ai partecipanti è stata fornita una breve introduzione all’ABC dei carri merci.

Per le merci di massa resistenti come carbone, rottami, pasta di legno o barbabietole da zucchero, si opta di norma per un carro merci aperto, come ha spiegato Urs Dannenhauer di FFS Cargo. Le merci sensibili all’umidità come lo zucchero e la carta, vanno trasportate invece in un carro merci coperto. La scelta migliore per le merci pallettizzate è il carro a pareti scorrevoli, poiché si può caricare in tutta comodità, ad esempio da una rampa, utilizzando un carrello elevatore. Nei carri pianale, invece, le pareti laterali sono molto basse o mancano del tutto; questi carri vengono quindi impiegati ad esempio per il trasporto di legname rotondo, veicoli, acciaio e materiali da costruzione. I montanti impediscono che i tronchi di legno scivolino fuori. Alcuni carri pianale possono anche essere caricati con container.

Durante la manifestazione sono stati anche esposti alcuni carri. I circa 20 partecipanti al corso hanno potuto accertarsi di persona che occorre una discreta forza per aprire un carro a pareti scorrevoli e sono rimasti sorpresi dal grande spazio che offre questo tipo di carro. La partecipante Ivon Röder, che lavora nel settore aziendale Produzione di FFS Cargo, si è detta soddisfatta: «Oggi ho visto con quali carri lavoro ogni giorno quando mi occupo della pianificazione della rete nel traffico a carri completi», ha affermato. La manifestazione è stata completata da un film dello stuntman hollywoodiano Oliver Keller sul tema della sicurezza sul lavoro.

Allgemein

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht.