Partner per il futuro terminal per container Basilea Nord

Insieme ad altre aziende del settore logistico e portuale, FFS Cargo fonderà una società per la gestione del futuro terminal per container Basilea Nord. Per il trasbordo ferrovia/strada, nella prima fase del progetto è prevista la parteci-pazione delle ditte Hupac SA e Contargo SA. Ne hanno dato atto i tre partner siglando una dichiarazione d’intenti. Il collegamento al porto renano, previsto in una seconda fase, e l’ampliamento trimodale comporteranno la partecipazione di altri partner.

Plan Basel NordLa gestione del futuro terminal internazionale per container a nord di Basilea si avvarrà come previsto di diverse aziende del settore logistico e portuale. Per la prima fase di ampliamento bimodale, in cui è previsto dapprima un terminal per il trasbordo strada/ferrovia, FFS Cargo fonderà una società in comune con Hupac e Contargo. In vista di questa collaborazione, i tre partner hanno siglato una dichiarazione d’intenti.
In una seconda fase, con la costruzione del bacino portuale 3, il terminal verrà collegato alla navigazione interna. Per l’ampliamento trimodale dell’impianto per strada/ferrovia/nave è previsto che altre aziende del settore portuale entrino a far parte della società. Tramite queste diverse partnership sarà possibile realizzare una solida base per la gestione del nuovo terminal per container. Esso sarà gestito in maniera equa e risulterà accessibile per tutti gli utenti interessati al trasbordo di container e di altre unità di carico del traffico combinato.
Le due ditte Hupac e Contargo gestiscono già nella regione di Basilea i propri impianti di trasbordo e vantano un’esperienza pluriennale nel trasporto e trasbordo di merci. In Svizzera, FFS Cargo è il leader di mercato nel traffico merci e garantisce il trasporto successivo delle merci su rotaia. Essa gestisce, inoltre, diversi suoi impianti di trasbordo in tutta la Svizzera ed è proprietaria del terreno su cui sorgerà il futuro terminal per container Basilea Nord.

Il settore logistico è coinvolto nella progettazione del terminal
FFS Cargo intende avviare la procedura di autorizzazione del piano per il nuovo terminal, come previsto, nel quarto trimestre di quest’anno. L’obiettivo è quello di rendere operativa la prima tappa dell’impianto per il trasbordo fra strada e rotaia entro la fine del 2016. In una seconda fase si tratterà di ampliare l’impianto con l’aggiunta di un nuovo bacino portuale per il trasbordo trimodale (strada/rotaia/acqua) e di collegarlo direttamente con il porto renano di Kleinhüningen.
Nel primo semestre dell’anno, i rappresentanti del settore logistico sono stati coinvolti da FFS Cargo nei lavori di pianificazione. Cinque gruppi di lavoro hanno analizzato varie tematiche in rapporto a ferrovia, nave, strada, container e mercato. Tutti i lavori si svolgono sempre in stretto contatto con l’Ufficio federale dei trasporti (UFT).
Nel quadro della procedura di mediazione diretta dall’Ufficio federale dei trasporti nel 2013, i rappresentanti del settore dei trasporti e degli utenti dei trasporti in Svizzera si sono espressi a favore del terminal di trasbordo dei container Basilea Nord. Il nuovo terminal sarà impiegato per il trattamento dei crescenti volumi di container e merce import ed export.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.