«Il traffico merci è stato spesso penalizzato»

La strategia globale per incentivare il traffico merci su rotaia, che sarà presto sottoposta al Parlamento, è volta a garantire tracce specifiche (diritti di circolazione) per il traffico merci. Bernhard Adamek è responsabile di questo dossier presso FFS Cargo e ci spiega come funziona.

Bernhard AdamekCon la nuova legge sulle ferrovie, il Consiglio federale vorrebbe garantire che in futuro il traffico merci riceva delle tracce (diritti di circolazione) migliori. Perché è necessario?
Bernhard Adamek: Finora le tracce attribuite al traffico merci sono state senza dubbio pianificate a lungo termine. Tuttavia, in caso di ampliamenti o modifiche a breve termine dell’offerta del traffico viaggiatori, ad esempio nei trasporti regionali, spesso il traffico merci è stato penalizzato proprio in virtù dell’attuale regolamento sulle priorità nell’accesso alla rete. Tutto questo dovrà cambiare. Si prevede infatti che il traffico merci sia trattato in modo paritario al traffico viaggiatori nell’assegnazione delle tracce.

Questo cambiamento sarà reso possibile grazie ai cosiddetti piani d’utilizzazione della rete. Di cosa si tratta?
A tal fine occorre distinguere tra i concetti d’utilizzazione della rete che sono concepiti per un periodo di 8-10 anni e i piani d’utilizzazione della rete che hanno una validità di 6 anni. Nei concetti d’utilizzazione della rete, il Consiglio federale riserverà un determinato numero di diritti di circolazione sia al traffico viaggiatori che a quello merci. I gestori dell’infrastruttura prepareranno poi dei piani d’utilizzazione della rete dettagliati sei anni prima della stesura dell’orario ferroviario. Per la prima volta il traffico viaggiatori e il traffico merci avranno la precedenza sulle tracce che sono destinate a loro nel piano d’utilizzazione della rete.

Argomento chiave

Il futuro del trasporto merci su rotaia in Svizzera: la politica, i cantoni, i settori della logistica e del trasporto merci ne discutono attivamente. E noi vi teniamo al corrente.
Il futuro del trasporto merci su rotaia in Svizzera: la politica, i cantoni, i settori della logistica e del trasporto merci ne discutono attivamente. E noi vi teniamo al corrente.

Le misure proposte avranno effetti sull’orario del traffico viaggiatori? I treni passeggeri subiranno maggiori ritardi?
Il Consiglio federale intende preservare l’alta qualità del traffico viaggiatori pubblico. Non sono previsti maggiori ritardi in quanto anche il traffico viaggiatori riceverà delle tracce ben precise. Per il futuro, tuttavia, si deve evitare il più possibile che il traffico viaggiatori intensifichi la proprio offerta nel breve periodo a scapito del traffico merci.

Quali vantaggi offriranno i piani e i concetti d’utilizzazione della rete ai clienti del traffico merci?
I clienti di FFS Cargo, ovvero gli utenti del trasporto merci, hanno chiesto già da tempo che siano assicurate loro maggiori capacità sulle tracce del traffico merci. Le FFS ritengono che i piani d’utilizzazione della rete siano lo strumento ideale per soddisfare queste richieste e per garantire che anche in futuro i treni merci abbiano un loro spazio all’interno della rete ferroviaria svizzera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.