Galleria di Base del Ceneri: Caduta del diaframma nella canna ovest

Tredici mesi prima del previsto è stata fatta brillare l’ultima parete di roccia della canna ovest in direzione sud. Dopo aver fatto brillare l’ultima carica, a metà marzo, i minatori hanno potuto stringersi la mano nella Galleria di base del Ceneri.

Questo ultimo brillamento nella canna sud ovest della Galleria di base del Ceneri rappresenta un’importante pietra miliare nella costruzione della nuova ferrovia transalpina. La ferrovia di pianura da Altdorf a Lugano diverrà una realtà solo con il compimento della Galleria di base di 15,4 km sotto il Monte Ceneri.

A circa 400 metri dal portale sud di Vezia, oltre 600 persone tra minatori e partecipanti al progetto hanno seguito, insieme all’on. Claudio Zali, direttore del Dipartimento del territorio del Canton Ticino, la caduta dell’ultimo diaframma nella canna ovest in direzione sud della Galleria di base del Ceneri. Lo scavo è avvenuto con una grande precisione: lo scarto di sfondamento è stato minimo, appena 2 centimetri in orizzontale e 1 centimetro in verticale.

Il termine degli scavi della canna est, in direzione sud, è previsto per fine marzo 2015. I lavori di avanzamento in direzione nord procedono a pieno ritmo. Nella canna ovest mancano ancora circa 1’500 metri prima di raggiungere il portale Nord a Vigana, mentre nella canna est restano da scavare ancora circa 2’000 metri. Se tutto procederà secondo i piani, la caduta del diaframma principale della Galleria di base del Ceneri avverrà all’inizio del 2016.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.