«Gotthard»: star del piccolo schermo e numerose comparse davanti alle telecamere

Il più grande progetto nella storia della televisione svizzera impiega famosi attori e diverse centinaia di comparse. Il film-documentario approderà sugli schermi televisivi di Svizzera, Germania e Austria a fine 2016, in concomitanza con la messa in servizio della galleria di base del San Gottardo.

Il film, la cui regia è di Urs Egger e la cui sceneggiatura è firmata Stefan Dähnert, racconta come è stata costruita la galleria ferroviaria più lunga al mondo alla fine del diciannovesimo secolo. I personaggi principali sono Anna, di nazionalità svizzera e figlia di un vetturino, l’ingegnere tedesco Max e il minatore italiano Tommaso. I destini dei tre giovani si incrociano nell’atmosfera concitata dei primi anni, vengono legati dal durissimo lavoro in galleria e allontanati dagli intrighi dell’amore e dai rapidi cambiamenti tecnologici; a un certo punto, i protagonisti si ritrovano addirittura a essere nemici. Il rapporto dei giovani, coinvolti in prima persona nella costruzione del tunnel, risente dello svolgimento degli avvenimenti e alla fine i tre devono ricostruire la loro relazione su nuove basi per poter ritrovare un equilibrio. È dalla loro prospettiva che viene narrata la complessa vicenda che, pur essendo avvincente e ricca di emozioni, si attiene ai fatti storici.

Il ruolo femminile principale in questa eccezionale produzione della SRF è interpretato dall’attrice austriaco-svizzera Miriam Stein («Goethe!»), che nella fiction veste i panni di Anna. Sullo schermo la figlia della star TV Dieter Moor è contesa da due uomini: la star tedesca di «Tatort», Maxim Mehmet, e lo svizzero Pasquale Aleardi («Honig im Kopf»). Il cast include anche Carlos Leal e Max Simonischek. Le riprese si protrarranno fino al 27 novembre a Valendas, Andermatt e Lucerna e, al di fuori della Svizzera, Praga e Colonia.

Anche i ruoli secondari sono ricoperti da validissimi interpreti. Carlos Leal («Der Bestatter»), ad esempio, veste i panni dell’imprenditore edile e ingegnere Louis Favre. Al suo fianco recitano Roeland Wiesnekker («Tatort»), Max Simonischek («Akte Grüninger»), Cornelius Obonya, Joachim Król («Tatort»), Peter Jecklin, Christoph Gaugler e Marie Bäumer («Der Schuh des Manitu»). Il film comparirà sugli schermi televisivi a fine 2016 – giusto in tempo per la messa in servizio della galleria di base del San Gottardo.

Comparse interessate se fan sentire ci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.