Digitalizzazione: trasporti più affidabili, sicuri ed economici

La Commissione Europea sta lavorando insieme al settore del trasporto merci all’elaborazione di standard omogenei per la logistica 4.0 in Europa. In questo campo, però, c’è ancora molto da fare.

AMAG_Crissier

La Commissione Europea vuole sfruttare le potenzialità dello scambio digitale dei dati per aumentare l’efficienza nel traffico merci e nella logistica in Europa. A tale scopo ha nominato il Digital Transport and Logistics Forum (DTLF), un gruppo di lavoro internazionale composto da esperti di vari vettori di trasporto. Il controllo è nelle mani della divisione Trasporto via mare e Logistica della Direzione UE per i trasporti.

Rivista Cargo 3/15

La nuova rivista cargo sarà disponibile dal 30 novembre 2015. Il numero attuale ruota interamente attorno alla digitalizzazione.
La nuova rivista cargo sarà disponibile dal 30 novembre 2015. Il numero attuale ruota interamente attorno alla digitalizzazione.

All’abbonamento.

La digitalizzazione, secondo il messaggio della prima assemblea plenaria tenutasi a Bruxelles la scorsa estate, rende il traffico merci più affidabile, sicuro ed economico e inoltre apre nuove potenzialità per la creazione di valore aggiunto, grazie a servizi integrativi. Per ottenere questi risultati, però, nei prossimi anni ci sarà ancora molto da fare:

  • Creazione di una documentazione elettronica dei trasporti e relativo riconoscimento da parte delle autorità di tutti gli Stati membri.
  • Tracciabilità delle spedizioni, informazioni in tempo reale sullo stato delle spedizioni e sulle condizioni dell’infrastruttura.
  • Soluzione per la gestione dei dati e la loro protezione: nel traffico merci, in particolar modo, è necessario che i dati non possano essere manipolati nel percorso dal mittente al destinatario. Per questo devono essere elaborate regole che stabiliscano chi può scambiare quali dati e con chi.
  • Allineamento dei formati dei dati e una definizione del significato dei termini valida per tutti i vettori di trasporto.
  • Abolizione degli inserimenti multipli di dati per diverse autorità grazie a una finestra di immissione unica.
  • Limitazione degli oneri finanziari delle parti coinvolte e utilizzazione dei dati per ulteriori servizi.
  • Collaudo dello scambio dei dati sulla base di progetti pilota come i corridoi nelle reti di trasporto transeuropee (TEN).
  • Osservazione degli effetti sui posti di lavoro e la formazione professionale.

Il Digital Transport and Logistics Forum (DTLF) è stato costituito per una durata di tre anni. È composto da circa 110 rappresentanti di autorità competenti in materia di trasporti, organizzazioni e imprese pubbliche e private degli Stati membri. Il compito del DTLF è supportare la Commissione Europea nell’attuazione di programmi per l’incentivazione di uno scambio efficiente delle informazioni elettroniche nei trasporti e nella logistica. L’obiettivo è abolire gli ostacoli nello scambio di informazioni tra fornitori di servizi logistici e i vari vettori di trasporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.