Un’idea fresca: trasporto verde per Coca-Cola

A trasportare le lattine di Coca-Cola dall’Italia alla Svizzera non è più il camion, ma la ferrovia. Ma come siamo riusciti a persuadere questo nuovo, prestigioso cliente dei vantaggi offerti da FFS Cargo?

Andreas Ellenberger

«Ktsch, ktsch, ktsch», stridono le ruote di gomma dei carrelli elevatori sul terreno di nudo cemento. Con questi carrelli i collaboratori del centro di smistamento dell’azienda Camion Transport SA sollevano i pallet carichi di bevande di Coca-Cola dai carri merci e le posano sulla rampa. Veicoli dotati di lunghe forche, i cosiddetti transpallet, le portano quindi in magazzino a grande velocità.

Quando, una mattina di febbraio, giungiamo al centro di smistamento situato nella località zurighese di Rümlang c’è grande fermento. Andreas Ellenberger (Foto sopra), Key Account Manager presso FFS Cargo, assiste soddisfatto all’attività: con Coca-Cola HBC Svizzera è riuscito ad aggiudicarsi un nuovo, prestigioso cliente.

Fino a poche settimane fa le lattine di Coca-Cola e le bottiglie in PET di Nestea venivano trasportate dall’Italia alla Svizzera a bordo di camion. Da febbraio, una volta la settimana, un treno compatto si reca da Verona a Rümlang. Da lì i prodotti stoccati a titolo temporaneo vengono quindi distribuiti in tutta la Svizzera. «Per via dei volumi e delle grandi distanze, questo trasporto è predestinato alla ferrovia», spiega il solettese, che possiede anche la patente per camion ed è approdato a FFS Cargo solo due anni fa.

Ma in che modo FFS Cargo è riuscita a convincere il più grande fornitore di bevande analcoliche in Svizzera dei suoi vantaggi? Il fatto che Ellenberger si sia occupato approfonditamente del cliente è stato senz’altro d’aiuto: dal 2011 al 2014 è stato infatti responsabile nazionale dei trasporti presso Coca-Cola HBC Svizzera e conosce pertanto le procedure e gli interlocutori nell’azienda. A ciò si è aggiunto il fatto che il produttore stesso delle bevande era intenzionato a rielaborare il suo sistema dei trasporti.

Auslad Coca-Cola-Dosen
Foto: Alessandro della Bella

Il passaggio su rotaia consente di risparmiare 1200 tonnellate di CO2 all’anno. Ma l’argomentazione più importante è il prezzo, spiega Ellenberger. Assieme ai colleghi della distribuzione e della produzione ha infatti elaborato un’offerta competitiva rispetto alla strada che soddisfa anche le esigenze del cliente.

I 22 carri merci del treno compatto proveniente dall’Italia vengono riempiti fino al carico utile massimo consentito di 627 tonnellate. A Verona su ogni carro i pallet di lattine leggermente più pesanti sono stati mischiati ai pallet di Nestea, decisamente più leggeri. Quando le temperature aumentano e, con esse, anche la sete degli svizzeri, il treno circola con 31 carri merci. Il peso rimorchiato di 22 o 31 carri merci corrisponde al piano di trazione di FFS Cargo con i pesi rimorchiati massimi consentiti. Per il trasporto in futuro potrà essere sfruttata la galleria di base del San Gottardo.

Ma lo scarico della merce non è semplice come potrebbe sembrare: «Dobbiamo assicurarci che nessuna lattina esploda», precisa Jasmin Kaplanoski, capoturno presso la Camion Transport SA, urlando dall’alto del suo carrello elevatore.

Un’ora più tardi la merce è stata immagazzinata. In media le bevande restano a Rümlang dodici giorni prima di essere inoltrate ai clienti: prevalentemente su camion, ma una parte anche con il treno (vedi riquadro). Lungo la strada verso casa, alla stazione di Rümlang, vediamo gli altri carri del treno compatto, caricati già la sera prima. Il team di Cargo Produzione regionale li ha già predisposti. Ritorneranno in Italia lo stesso giorno.

Coca-Cola HBC Svizzera è il produttore leader di bevande analcoliche in Svizzera. Assieme a 50 000 partner della gastronomia e del commercio, l’azienda offre refrigerio in Svizzera con circa 500 milioni di litri di bevande all’anno (circa 60 litri per persona e anno). Il produttore di bevande distribuisce in Svizzera 13 marchi, tra cui Coca-Cola, Fanta, Sprite, Nestea, Valser, Powerade e Monster.

La Camion Transport SA è un’azienda logistica e di trasporto attiva in Svizzera con 15 succursali. Il suo core business è il trasporto di piccole partite, che effettua prevalentemente su camion. Nel 1996 l’azienda ha acquisito assieme a Planzer e Galliker l’azienda Cargo Domicilio Svizzera, nata in origine dalle FFS. In presenza di grandi distanze le merci vengono trasbordate ove opportuno su rotaia, come nel caso della distribuzione al dettaglio delle bibite Coca-Cola. Il centro di smistamento di Rümlang è stato aperto nel 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.