Ancora poco più di 100 giorni alla messa in servizio della Galleria di base del San Gottardo

L’11 dicembre la galleria di base del San Gottardo entrerà in servizio secondo orario. Fra poco più di 100 giorni sull’asse nord-sud del San Gottardo avrà così inizio una nuova era ferroviaria. La ferrovia di pianura attraverso le Alpi porterà ai clienti del traffico merci e viaggiatori servizi più efficienti, con tempi di percorrenza ridotti e collegamenti più numerosi e affidabili.

I preparativi per la messa in servizio secondo orario della galleria di base del San Gottardo procedono a pieno ritmo anche per i clienti del traffico merci, per i quali la galleria schiude nuove e interessanti possibilità. «Grazie alla galleria di base del San Gottardo i nostri treni per il trasporto di ghiaia possono viaggiare con una lunghezza ottimale di 20 carri e una sola locomotiva», ha dichiarato Gerd Aufdenblatten, CEO Central Europe West e CEO Holcim (Svizzera) AG, durante una conferenza stampa tenutasi oggi a Flüelen. Inoltre grazie all’ammodernamento dell’asse nord-sud del San Gottardo è possibile potenziare notevolmente il traffico merci, come ha spiegato Nicolas Perrin, responsabile FFS Cargo. «Attualmente circolano 180 treni merci al giorno. Numero questo destinato a salire fino a 260 con la messa in servizio della galleria di base del Ceneri alla fine del 2020.» Con la ferrovia di pianura basterà una sola locomotiva a sei assi per trasportare un treno lungo 750 metri con un peso totale fino a 2000 tonnellate. A partire dal 5 settembre, nell’ambito della fase di prova, le FFS faranno transitare nella galleria di base del San Gottardo i primi treni merci commerciali. Fino alla messa in servizio, l’11 dicembre, ad attraversare la nuova galleria del San Gottardo saranno circa 4500 treni merci – di cui circa 2000 treni FFS Cargo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.