TIS: «Vogliamo un traffico merci su rotaia competitivo»

Già nel 2012 il Gruppo specialistico innovazioni tecniche traffico merci su rotaia – in breve TIS – lanciò l’iniziativa «5L», da cui scaturì quattro anni più tardi il treno 5L di FFS Cargo, concepito per testare singoli componenti innovativi su un carro ferroviario esistente.

Ora, sette anni dopo, FFS Cargo presenta alla fiera «transport logistic» di Monaco il «5L next», la prossima generazione di carri merci. Questa nuova generazione oltre a essere equipaggiata con nuovi componenti, è anche realizzata con un telaio di costruzione totalmente nuova che non è più saldato, bensì per la maggior parte avvitato e rivettato. Maggiori dettagli nel video.

Jasmin Bigdon, responsabile Asset Management di FFS Cargo, ha accolto oggi presso lo stand di FFS Cargo gli esperti del TIS, per discutere i prossimi passi dell’innovativo carro merci anche a livello europeo. Per i rappresentanti del TIS, Jürgen Hüllen (VTG), Thomas Jäger (DB Cargo) e Peter Reinshagen (Ermewa SA), la questione è chiara: all’Europa serve un traffico merci su rotaia competitivo. Per questo motivo l’innovazione è vitale. Il TIS continuerà a impegnarsi energicamente per promuovere innovazioni essenziali nel traffico merci su rotaia. Il sostegno da parte della politica è tuttavia fondamentale.

Potete leggere i progetti concreti del TIS nel nuovo «Weissbuch Intelligenter Güterzug» (Libro bianco del treno merci intelligente).

Con il prototipo «5L next» FFS Cargo ha già compiuto un grande passo avanti. Nel video, Jens-Erik Galdiks, responsabile Tecnica della flotta di FFS Cargo, spiega nel dettaglio i carri innovativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.