Il Natale inizia già in estate

L’aria profuma di arancia e cannella, i regali di Natale sono sotto l’albero e da qualche parte un treno merci corre nella notte. Fare in modo che i clienti di FFS Cargo ricevano le merci anche a Natale e Capodanno è uno dei compiti di Graziella Sciacca di Disegno del trasporto.

Con la sua locomotiva, il macchinista conduce a destinazione pacchi e merci di uso quotidiano nelle notti d’inverno. Nella centrale i disponenti controllano il trasporto e i collaboratori del servizio clienti danno informazioni.

Affinché FFS Cargo sia operativa per i clienti anche tra Natale e Capodanno, è necessario pianificare il lavoro in anticipo. Graziella Sciacca è pianificatrice di concetti junior e responsabile della programmazione dei giorni festivi. Già in estate inizia a definire l’offerta per il periodo delle festività natalizie.

È importante che i nostri clienti comunichino tempestivamente il proprio fabbisogno.
Graziella Sciacca, pianificatrice di concetti junior

In linea di massima, nei giorni festivi FFS Cargo non offre alcun servizio nel traffico a carri completi, ma ci sono clienti che dipendono dalla ferrovia, per i quali FFS Cargo mantiene un’offerta ridotta.

Graziella Sciacca

«È importante che i nostri clienti comunichino tempestivamente il proprio fabbisogno», afferma Graziella Sciacca, «indicando il giorno e il numero di carri richiesti per il servizio.» L’obiettivo è pianificare per il minimo necessario e il meno possibile il personale, le locomotive, i carri e le tracce. «Il maggior numero possibile di colleghi devono poter trascorrere i giorni festivi a casa.»

Per una prima panoramica del fabbisogno di risorse, Graziella Sciacca utilizza i numeri dell’anno precedente. «Naturalmente non posso semplicemente copiare i dati, poiché le esigenze dei clienti e anche i presupposti d’esercizio cambiano», precisa. Alla panoramica aggiunge poi le richieste dei clienti. In accordo con gli uffici interni e con i clienti, verifica la fattibilità e infine crea l’offerta per i giorni festivi.

E da qualche parte a Natale un treno corre nella notte, mentre alla radio passano «Last Christmas».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.