Intervista: la Svizzera ha bisogno di Basilea Nord e del gateway Limmattal

I due terminali pianificati di Basilea Nord e del gateway Limmattal sono necessari per far fronte alla crescente domanda nel traffico combinato. A questa conclusione è giunto il più recente studio dell’Ufficio federale dei trasporti (UFT) relativo ai grandi terminali in Svizzera.

Beat Lampart, responsabile di progetto dei terminali per container di FFS Cargo, prende posizione rispetto alle questioni attualmente aperte.

Beat Lampart, i container arrivano?

Sì, arrivano. Vari studi di mercato confermano che il traffico merci continuerà a crescere notevolmente, ricorrendo sempre di più ai container . Anche lo studio appena pubblicato dell’UFT sui grandi terminali parte da tale presupposto; in quest’ottica, entro il 2030 il numero di container è destinato a raddoppiarsi rispetto a quello attuale. I porti del Mare del Nord investono in modo massiccio nel trasbordo di container d’oltremare. Essi intendono indirizzare nell’entroterra la crescita del traffico principalmente su rotaia o nave; ad esempio, a Rotterdam è sorto un nuovo terminale su un’isola artificiale. I treni trasportano i container dal porto verso l’entroterra su una linea ferroviaria appositamente riservata al traffico merci. Tali sforzi intrapresi dai porti del Mare del Nord si traducono in un maggior numero di container che giungono in Svizzera su rotaia.

Perché FFS Cargo intende realizzare terminali per container?

Alla Svizzera manca l’infrastruttura di trasbordo necessaria e non può dirsi ben attrezzata per il futuro. I trasbordi dei container avvengono già oggi all’estero, e tali container giungono in Svizzera su camion di imprese di trasporto esclusivamente europee.

Ma perché un terminale proprio a Limmattal?

A Limmattal si trova la più grande e importante delle stazioni di smistamento in Svizzera. La regione Argovia/Zurigo costituisce una delle aree industriali nevralgiche e conta il più forte mercato di consumatori della Svizzera. Desideriamo rimanere quanto più possibile vicino ai mercati dei consumatori, per mantenere su rotaia il massimo numero di container quanto più a lungo possibile. Solo quando saremo in grado di raggruppare le quantità, il trasporto su rotaia diverrà competitivo. E solo con un’offerta ferroviaria concorrenziale la rotaia potrà contribuire al trasferimento dei trasporti.

Ma anche a Muttenz nei pressi di Basilea c’è una stazione di smistamento…!

È vero. Ma solo dalla stazione di smistamento Limmattal vengono servite giornalmente tutte le destinazioni sul territorio svizzero; due terzi di tutti i binari di raccordo della Svizzera si dipartono addirittura direttamente da qui. La stazione di smistamento di Muttenz vicino a Basilea è prevalentemente adibita al traffico a carri completi internazionale e gioca un ruolo significativo per la distribuzione capillare solo a livello regionale.

Come funziona il gateway Limmattal?

Il gateway Limmattal è situato perlopiù sull’area delle FFS nella stazione di smistamento Limmattal. Nel gateway Limmattal vengono trasbordati su altri carri i container in arrivo dei treni internazionali dai porti del Mare del Nord, ma anche del Mediterraneo. Questi treni si fermano soltanto per il tempo necessario a ricaricarli con nuovi container per le esportazioni, dopodiché proseguono nuovamente verso i porti marittimi. I container in arrivo vengono rapidamente caricati in singoli carri o in gruppi di carri presso i terminali svizzeri regionali, oppure vengono direttamente inviati ai nostri clienti fino al binario di raccordo. Il 20% dei container giunge a destinazione su strada.

Perché occorre un terminale aggiuntivo a Basilea?

Per via dei quantitativi. Studi dimostrano che un solo terminale per container non sarà sufficiente. Già oggi il 12% di tutte le importazioni svizzere giunge tramite il Reno: la navigazione sul Reno si sta preparando al meglio ai futuri quantitativi di container. Il terminale di Basilea Nord è l’unica sede sul territorio svizzero che consente un trasbordo efficiente da nave su rotaia; presso questo terminale offriremo altresì un’efficiente “porta d’ingresso” per i container in viaggio verso la Svizzera nord-occidentale. E questo è sensato poiché un terzo di tutte le merci importate o esportate è destinato al mercato dei consumatori della Svizzera nord-occidentale.

Ma FFS Cargo può smistare i treni in tutta la Svizzera anche da Basilea!

Sì, i treni container possono essere smistati in tutta la Svizzera da Basilea, e per destinazioni con grandi volumi è anche giustificato. La stazione di smistamento di Muttenz presso Basilea svolge anzitutto mansioni legate al traffico di transito e alla distribuzione regionale. Ma noi miriamo a raggiungere giornalmente ogni singola destinazione in Svizzera, e per farlo è necessario disporre di un accesso efficiente alla rete di traffico a carri completi isolati. E questo accesso è offerto solo dalla stazione di smistamento Limmattal. In altre parole, da Basilea la distribuzione completa dei container su rotaia risulta troppo poco competitiva rispetto al trasporto su strada, con la potenziale conseguenza di intensificarlo ulteriormente.

Lo studio completo è consultabile qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *