Güterverkehr @it

100 000° treno attraverso il San Gottardo: esercizio stabile e aumento della domanda nel traffico merci

Il 5 marzo 2019 il 100 000° treno ha attraversato la galleria di base del San Gottardo. Si tratta di un treno merci di SBB Cargo International, del cliente Hupac. Durante una giornata feriale circolano tra 130 e 160 treni attraverso la galleria di base del San Gottardo, di cui circa due terzi sono costituiti da treni merci e un terzo da treni viaggiatori per il traffico nazionale e internazionale.

Basilea–Karlsruhe: Da oggi treni regolari verso la Germania.

Il 2 ottobre riapre la tratta ferroviaria Basilea–Karlsruhe, chiusa al traffico rego-lare dal 12 agosto 2017. Unendo le forze, grazie anche all’importante impegno delle FFS nel corso degli ultimi mesi, una parte del traffico ha potuto essere deviata su vie alternative. Lo sbarramento della tratta tedesca della valle del Reno ha avuto tuttavia pesanti conseguenze sul traffico merci e viaggiatori, con ampie deviazioni nel primo caso e notevoli restrizioni nel secondo. I costi logistici sono stati enormi. Le FFS sono sollevate per la riapertura di lunedì e s’impegnano per un migliore coordinamento futuro del traffico ferroviario in-ternazionale.

«Facciamo tutto quanto in nostro potere per mantenere i servizi di trasporto il più stabili possibile.»

L’interruzione all’altezza di Rastatt ha un impatto enorme sul traffico merci e di conseguenza anche su FFS Cargo. In particolare da quando è stato reso noto che la tratta rimarrà chiusa fino al 7 ottobre. I CEO delle grandi imprese di trasporto ferroviario interessate si coordinano settimanalmente. Daniel Bürgy, sostituto del capo di FFS Cargo, illustra in un’intervista le ripercussioni dell’interruzione sul traffico merci.

Sbarramento di Luino: ulteriore sfida per il traffico merci internazionale.

Da due mesi la linea di Luino è sbarrata per il traffico merci. Malgrado le previste deviazioni attraverso l’asse Lötschberg-Sempione, su entrambi gli assi nord-sud si registrano difficoltà nella circolazione. Una taskforce delle FFS e di Rete ferroviaria italiana (RFI) appena istituita sta ora vagliando le possibilità di spostare i cantieri notturni. In questo modo, da settembre sarebbero disponibili maggiori capacità per il traffico merci.