L’importante è non perdere le staffe

Nel cuore della notte e con qualsiasi tempo, nelle stazioni di smistamento, lo staffista Daniel Cemgil Ispir e i suoi colleghi si occupano dei milioni di tonnellate di merci affidate a FFS Cargo.

Foto: Guy Perrenoud
Foto: Guy Perrenoud

Il carro si avvicina lentamente, a velocità ridotta. Ancora 30 metri e andrebbe a scontrarsi – salvo contromisure – contro i carri già smistati, danneggiando le merci che contengono. Daniel Cemgil Ispir, 22 anni, impiegato di manovra presso la stazione di smistamento di Losanna, afferra con disinvoltura una staffa che colloca con precisione sul fungo della rotaia. La ruota sinistra del carro scorre sul pesante oggetto in metallo, che esplica quindi il suo effetto. Il carro si ferma con un rumore stridente a pochi centimetri dal prossimo carro. Operazione riuscita! Ma non c’è tempo di rallegrarsi a lungo per quest’opera di precisione, perché tre binari più in là si sta già avvicinando un altro carro e poi un altro ancora…

Notte dopo notte, Daniel Cemgil Ispir e i suoi colleghi manovrano quasi 1200 carri che i clienti di FFS Cargo hanno affidato ai collaboratori delle FFS: contengono yogurt, puntelli in legno squadrato, cereali, rotoli di alluminio. Il giovane ferroviere, approdato alle FFS sei anni fa, non ha certo il tempo di riflettere sul contenuto di ogni carro che vede passare nel corso della notte. «Quello che conta è decidere in fretta dove va collocata esattamente la staffa, per impedire che il carro vada a scontrarsi con un altro carro.» E per farlo non serve molto la teoria, ma piuttosto la capacità di valutare le distanze di frenata e l’esperienza accumulata durante il tirocinio e nelle lunghe notti di lavoro.

Il lavoro di Daniel Cemgil Ispir varia da un giorno all’altro e da un turno all’altro. Quando non lavora come staffista, il giovane staffista viene assegnato ad altre attività sul posto, come sganciare i carri al loro arrivo e separarli con l’aiuto di una barra di accoppiamento per poi poterli smistare, il tutto in una vera stazione di cambio per i carri merci. Un lavoro che deve essere svolto con qualsiasi tempo. Quando fa molto freddo, quando nevica o in caso di grande calura estiva. Le condizioni meteorologiche non spaventano di certo Daniel Cemgil Ispir, che ha un padre e uno zio che lavorano anche loro come ferrovieri. «Mi piace stare all’aria aperta e grazie al nostro equipaggiamento siamo in grado di lavorare con qualsiasi tempo, anche se personalmente preferisco comunque le belle notti d’estate», spiega sorridendo.

È stata soprattutto la varietà del lavoro ad attrarre l’allora sedicenne Daniel Cemgil e a determinare la sua scelta professionale: «Per alcuni giorni lavoriamo allo smistamento dei treni o alla frenata dei carri, poi magari per una settimana passiamo alla manovra», spiega il ferroviere, che lavora volentieri di notte. «Ho la mattinata sempre libera e questo mi permette di fare acquisti durante la settimana a inizio giornata, il che è molto più piacevole.»

Ma non c’è più tempo per chiacchierare: i prossimi carri stano già arrivando e serve concentrazione. «Penso che l’attività dello staffista sia cambiata poco, ma la professione è diventata più sicura», spiega Daniel. «I colleghi più anziani ci raccontano che in passato non indossavano ancora scarpe di sicurezza o gilet arancioni, né ricevevano consigli dai responsabili della sicurezza.»

Passano le ore e Daniel Cemgil Ispir osserva partire i primi treni manovrati. Forse un giorno anche lui lavorerà in testa a uno di essi? «Perché no? Sono ancora giovane e viste le mie capacità vorrei continuare a specializzarmi. Perché non diventare capomanovra o macchinista di linea?» Sempre al servizio dei carri dei clienti di FFS Cargo, però.

Dal 1° gennaio 2015, FFS Cargo è responsabile, su incarico di Infrastruttura, della pianificazione e produzione nelle due grandi stazioni di smistamento di Limmattal e Losanna. Il trasferimento a FFS Cargo avrà luogo nell’ambito dell’ottimizzazione delle stazioni di smistamento e questo comporta grandi cambiamenti: in totale, dall’inizio di quest’anno, sono passati a FFS Cargo 170 impiegati di manovra e collaboratori dei settori della disposizione, produzione, pianificazione e sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.