Accoppiamento automatico digitale

Il traffico merci su rotaia diventa più competitivo grazie all’automazione

In occasione dell’arrivo del treno «Connecting Europe Express» a Basilea, l’Ufficio federale dei trasporti (UFT) e i rappresentanti del traffico merci su rotaia hanno presentato una dichiarazione d’intenti per l’introduzione dell’accoppiamento automatico digitale, d’intesa con i partner europei. In questo modo il traffico merci su rotaia diventa più competitivo, a tutto vantaggio di una maggiore protezione del clima. La stretta collaborazione tra gli attori del settore, il coordinamento a livello europeo e il notevole impegno da parte di FFS Cargo sono importanti fattori di successo.

«Accoppiamento automatico digitale» ai blocchi di partenza

Un consorzio guidato dalla Deutsche Bahn testerà da subito l’impiego dell’accoppiamento automatico digitale (DAK) nei carri merci. In quanto parte di tale consorzio, FFS Cargo contribuisce al progetto con importanti conoscenze acquisite dall’esercizio con l’accoppiamento automatico, ormai impiegato da più di un anno, in linea con il sistema europeo comune. Il progetto pilota durerà da luglio 2020 a dicembre 2022.